0424581512 info@i-simo.it
Seleziona una pagina
Capelli per la primavera 2019

Capelli per la primavera 2019

Capelli per la primavera 2019: tutti i trend della stagione

Prepariamoci al meglio per le nuove tendenze capelli per la primavera

Ecco a voi qualche consiglio utile per scegliere il taglio giusto in vista della primavera.

Quali sono i capelli primavera 2019 più cool? Ameremo i capelli lunghi o corti? La frangia o il ciuffo? Torneranno i maxi volumi? Andremo pazze per il riccio o impazziremo per l’ultra-liscio?

Dopo aver visto insieme tutti i colori capelli per il 2019, oggi scopriamo insieme i tagli capelli primavera 2019 da avere assolutamente!

Procediamo con ordine e partiamo dai capelli corti, un grande ritorno! La lunghezza non è eccessiva, quasi un mezzo Bob. Si portano con ciuffi pettinati di lato o all’indietro, lasciando libera la fronte.

A seguire i capelli medi, un grande amore che, dopo averci fatto impazzire durante il 2018, si mette in disparte lasciando spazio ai lunghi, una grande rivelazione, un amore perduto e ritrovato. Per i tagli medi si ai classici caschetti alle spalle.

I capelli lunghi tornano in vetta a tutte le classifiche e hanno una sola parola d’ordine: NATURALE! Per i capelli primavera 2019 il lungo è assolutamente no-brushing con un’asciugatura al naturale.

 
 

Un grande ritorno è rappresentato dalla frangia che ha già fatto impazzire le influencer di mezzo mondo. Sì alla frangia sfilata e non troppo piena.

Alla prossima!

Capelli per la primavera 2019: tutti i trend della stagione

Prepariamoci al meglio per le nuove tendenze capelli per la primavera

Ecco a voi qualche consiglio utile per scegliere il taglio giusto in vista della primavera.

Quali sono i capelli primavera 2019 più cool? Ameremo i capelli lunghi o corti? La frangia o il ciuffo? Torneranno i maxi volumi? Andremo pazze per il riccio o impazziremo per l’ultra-liscio?

Dopo aver visto insieme tutti i colori capelli per il 2019, oggi scopriamo insieme i tagli capelli primavera 2019 da avere assolutamente!

Procediamo con ordine e partiamo dai capelli corti, un grande ritorno! La lunghezza non è eccessiva, quasi un mezzo Bob. Si portano con ciuffi pettinati di lato o all’indietro, lasciando libera la fronte.

A seguire i capelli medi, un grande amore che, dopo averci fatto impazzire durante il 2018, si mette in disparte lasciando spazio ai lunghi, una grande rivelazione, un amore perduto e ritrovato. Per i tagli medi si ai classici caschetti alle spalle.

I capelli lunghi tornano in vetta a tutte le classifiche e hanno una sola parola d’ordine: NATURALE! Per i capelli primavera 2019 il lungo è assolutamente no-brushing con un’asciugatura al naturale.

 
 

Un grande ritorno è rappresentato dalla frangia che ha già fatto impazzire le influencer di mezzo mondo. Sì alla frangia sfilata e non troppo piena.

Alla prossima!

ISCRIZIONE NUOVI CLIENTI

CODICE PROMOZIONALE -20%

Iscriviti al nostro sito, riceverai subito un codice Promozionale con uno sconto del 20% su un servizio a tua scelta.

Capelli: tagli corti, lunghi e medi! Ma come tagliarli?

Capelli: tagli corti, lunghi e medi! Ma come tagliarli?

 

Capelli: tagli corti, lunghi e medi! Ma come tagliarli?

Chi è il taglio Rè della stagione in corso???

Propio lui… il taglio SCALATO!!!

Questa stagione le acconciature sono dinamiche e all’insegna del movimento. Per ottenerle, cosa c’è di meglio di un taglio scalato, che si adatta a capelli lunghi, medi e corti e che permette di giocare con lo stile mantenendo intatte le lunghezze?

Si chiama “shag cut” o “shaggy” (taglio a strati) ed è il taglio scalato che ricorda le rockstar anni ’70. Liscio o mosso non importa, si adatta ai tagli di capelli lunghi, corti e medi. Requisito fondamentale: devono partire corti sulla sommità della testa e scendere poi scalati, in maniera più o meno evidente. Insomma, lo shag è un taglio con scalature evidenti e questo autunno e inverno si è imposto come cut (taglio) di stagione.

Uno dei motivi è che i tagli scalati, chiamati anche layered (stratificato), permettono di dare estremo movimento alla chioma e poi si adattano a ogni lunghezza, anche con i corti, che diventano dei bellissimi pixie cut, se bene eseguiti e soprattutto se bene adattati al volto. Inoltre, i tagli shag o scalati permettono di cambiare il look pur mantenendo intatta la lunghezza, senza doverla sacrificare. Basta sfilare le punte, creare un ciuffo o una frangia e il gioco è fatto, ma mi raccomando un gioco che deve essere fatto da un professionista.

Di estrema attualità con i tagli lunghi, anche i corti e i medi si adattano alla perfezione ai tagli scalati, come dicevamo. Un bob o lob scalato e mosso, ad esempio, prende il nome d wob ed è molto amato da star e modelle. Anche perché è facile da mantenere, dato che l’asciugatura al naturale è quella consigliata e che permette di mantenere intatto l’aspetto “wild”(un look selvaggio) che solitamente caratterizza questi tagli.

A chi stanno bene le scalature? A ci ha i capelli medi perché si riesce a dare maggiore movimento e anche a chi li ha spessi, perché si alleggerisce l’effetto finale. Inoltre, (ma non adatti ai capelli sottili perché li impoverisce troppo), sono perfetti con i visi ovali o tondi, a patto che siano ben calibrati sui lineamenti. Ad es. su un viso lungo evitare di scalare troppo la parte superiore della testa perché si otterrebbe un ulteriore effetto allungante. Infine, i tagli scalati vanno d’accordo con ogni tipo di capello, liscio, mosso e riccio.

www.i-simo.it

Capelli Crespi !?

Capelli Crespi !?

Capelli crespi, aridi e secchi? ecco le soluzioni!!!

TRATTAMENTI ANTICRESPO

Avete mai provato i trattamenti naturali AVEDA  o quelli a base di CHERATINA? Nel giro di un’ora potete dire addio al detestato effetto crespo….ne abbiamo parlato con Alessandra Chiomento, ART DIRECTOR dei  i Simo.

Chi ha i capelli crespi sa quanto sia difficile gestirli. Ogni giorno deve fare i conti con una chioma arida e ribelle che non ne vuole sapere di mantenere a lungo la piega anche se ben fatta, o mantenere un volume adeguato, nonostante le avverse condizioni meteo.

Eppure, sebbene nella maggior parte dei casi sia una questione di natura, questo non vuol dire che non possiamo aiutare i nostri capelli a ritrovare quell’aspetto sano, luminoso e morbido tanto desiderato. L’effetto crespo infatti, è sintomo di una chioma porosa, non idratata e soprattutto povera di cheratina, una proteina già presente nel nostro organismo, le cui molecole che danno vita ai cosiddetti ponti di solfuro, assicurano flessibilità e solidità al fusto.

Ecco perché oggi  shampoo e balsamo, certo molto importanti per un buon mantenimento, non sono più sufficienti per questo tipo di capelli, che altresì necessitano di trattamenti mirati e specifici, che ne garantiscano la corretta idratazione. Ne abbiamo parlato con Alessandra Chiomento ART DIRECTOR  dei i Simo per saperne un po’ di più.

Quali sono i benefici dei trattamenti di derivazione Naturale o cheratinici di sintesi? E perché sceglierli?

“Il capello crespo è per sua natura molto disidratato e i normali trattamenti non sono più sufficienti. Il suo fusto infatti, presenta dei pori che si vanno a riempire con l’acqua presente nell’aria, causando quel tipico gonfiore che provoca il famigerato crespo. La cheratina, che è già presente nel nostro organismo, ma in quantità che tende a diminuire nel tempo, serve ad evitare tutto questo, grazie alle sue molecole che riempiono queste sacche che poi noi sigilliamo con il calore, impediscono al capello di tornare ad assorbire l’umidità, di gonfiarsi quindi creare ancora quell’angoscioso effetto crespo. Contestualmente Jojoba, Quinoa, Soia, Olio di Burrito e molti altri, sono ingredienti contenuti nei nostri Prodotti AVEDA, sono ottimi cheratinizzanti e del tutto naturali”.

Perché c’è ancora diffidenza verso trattamenti a base di cheratina e si abbracciano con più facilità quelli di derivazione Naturale?
«Quando sono esplosi i trattamenti cheratinici, nati prima come esigenza estetica delle donne del Sud America che volevano avere i capelli lisci e setosi come quelli delle donne europee, si scoprì poi che molti contenevano la formaldeide. Una sostanza dal sorprendente effetto lisciante, ma purtroppo cancerogena. Questo spiega il retaggio di diffidenza, e la rincorsa ai prodotti di derivazione Naturale, da me recitati nella precedente domanda. Ma oggi le cose sono cambiate e i nostri TRATTAMENTI di derivazione Nautrale piuttosto che alla Cheratina, assicurano un potente effetto anti-crespo senza l’ausilio di sostanze nocive. Ci avvaliamo quindi per i nostri trattamenti, sia del potere della cheratina riprodotta per sintesi che quella derivata da piante,  entrambe riproducono quella naturale già presente nel nostro organismo al 90%.»

Ci parla dei trattamenti che si eseguono nei saloni AVEDA?
«AVEDA offre dei trattamenti che noi consideriamo cosmetici e che quindi puntano al bello. Garantiamo un capello liscio, setoso e disciplinato, ma mantenendo il movimento naturale. Il capello riccio, ad esempio, non verrà snaturato, ma solo rimodellato e disciplinato. Risultato ottenibile con il servizio alla cheratina di sintesi oppure con i servizi AVEDA Damage Intensive Restructuring Treatment o AVEDA Dry remedy moisturizing masque.»

Ce lo descrive?
«E’ il nostro trattamento classico che permette di disciplinare, eliminare il crespo e rimodellare il capello ottenendo la riduzione del volume desiderata, con risultati efficaci è un servizio la cui durata varia da 1,5  a 2,0 ore. È un trattamento completo che permette di ridare al fusto la quantità di cheratina necessaria, ma senza alterare la struttura e il movimento naturale della chioma. E il risultato ha una durata di 3-5 mesi

Qualora, invece, si volesse solo eliminare l’effetto crespo mantenendo il volume naturale?
«AVEDA ha studiato un trattamento ad hoc,  il servizio Damage Intensive Restructuring Treatment o Dry remedy moisturizing masque, sono trattamenti che a me piace distinguere in 2 categorie ovvero a seconda se i capelli hanno rispettivamente fame o sete, questi trattamenti del tutto naturali, puntano ad eliminare il crespo migliorandone la docilità e mantenendo il volume naturale. La differenza con quello precedente è data dalla concentrazione di cheratina che in questo caso sarà minore e derivata dalle piante. Ma a cambiare è anche il tempo di realizzazione visto che qui basta un’ora e il risultato dura dalle 4 alle 6 settimane

Cosa si può fare per mantenere i risultati anche a casa?
«Occorre stare attenti ai prodotti che si utilizzano. Se si scelgono shampoo troppo aggressivi i legami cheratinici possono sciogliersi andando a vanificare il trattamento fatto in salone. Per questo consigliamo sempre shampoo della stessa tipologia dei trattamenti svolti in salone che fungono da re-fill e poi conditioner o maschera a seconda del tipo di capello. Oltre a questi, sono molto importanti i prodotti di styling; come lo smooth infusion style-prep, che prepara i capelli facilitando lo styling e prolunga l’effetto lisciante del servizio piega e La linea Be-curly che protegge l’acconciatura dall’umidità, bloccando il crespo indesiderato e donando un finish brillante, definito e leggero.»

Ringraziamo: Alessandra Chiomento  Art Director per i Simo – Le clienti nuove che prima dei trattamenti si sono prestate per delle foto.

Prodotti Utilizzati: AVEDA (prodotti di derivazione Naturale al 95%)  e CHERATINA (prodotto di sintesi).

Per qualunque domanda non esitate a contattarci.

Site created by Prisma Informatica 1984-2020
Call Now Button